Il radar anti rumore conquista le città Europee

La tecnologia non sa smettere di migliorare il luogo dove si presente, anche ci permette d'informare e informarsi alle novità e le nuove maniere di vivere in modo diverso. La tecnologia si è sempre migliorata. La nuova tecnologia ci consente di restare nell'atmosfera più comoda anzi più semplice. Però i vantaggi degli uni di solito diventano un incubo per gli altri nel senso che tutti non devono amare o detestare le cose ugualmente. Ad esempio, ci sono delle persone che amano i luoghi rumorosi altri quelli di tranquilli la problematica era come si puo procedere per aggiustare questa situazione?

La fase di esperimento

Sarebbe il motivo in cui è nata l'idea della concessione del Radar anti-rumore che noi cominciamo a vederlo in qualsiasi grande città europea. In Francia ad esempio il primo esperimento nelle alcune città mostrava effettivamente dei risultati positivi il fatto che loro possono limitare il livello massimo del rumore prodotto dalle moto o motorini. Sapendo che più di un milione di persone sono morte dell'attacco e maggior parte dei casi erano arrivati a causa del rumore. È vero che stanno in periodo di esperimento però attraverso di questo hanno potuto prendere  le misure di controllo per la multa adeguata ai veicoli che vanno al di là del normativo comune indicato all'eventuale regola in vigore per questo discorso.

Un sistema di ultima generazione

quindi  per registrare dei suoni, hanno installato sulle strade un radar forniti una cinepresa speciale capace di filmare automaticamente tutto tipo di veicolo facendo il rumore che supera il limito autorizzato, il sistema scatta velocemente la targa del veicolo in questione la registra per il futuro controllo della polizia; capace anche  di fare un giro di 360°  in vaporetta. Poi quattro microfoni captano il rumore superato il limito.